Mostre personali ed altre opere dell’artista

Molte opere provenienti da donazioni di privati sono oggetto di studio e di catalogazione da parte del Museo Artistico ‘Štěpán Zavřel di Brazzà.

Cataloghi documentati fino al 1991

• Annual ’72 Illustratori di libri per ragazzi, Bologna, Ente Fiera, 1972.
• Annual ’73 Illustratori di libri per ragazzi, Bologna, Ente Fiera, 1973.
• Annual ’75 Illustratori di libri per ragazzi, Bologna, Ente Fiera, 1975.
• Annual ’76 Illustratori di libri per ragazzi, Bologna, Ente Fiera, 1976.
• Annual ’77 Illustratori di libri per ragazzi, Bologna, Ente Fiera, 1977.
• Annual ’80 Illustratori di libri per ragazzi, Bologna, Ente Fiera, 1980.
• Annual ’81 Illustratori di libri per ragazzi, Bologna, Ente Fiera, 1981.
• Annual ’82 Illustratori di libri per ragazzi, Bologna, Ente Fiera, 1982.
• Annual ’84 Illustratori di libri per ragazzi, Bologna, Ente Fiera, 1984.
• Annual ’88 Illustratori di libri per ragazzi, Bologna, Ente Fiera, 1988.
• Annual ’91 Illustratori di libri per ragazzi, Bologna, Ente Fiera, 1991.
• Galleria del Cavallino. Mostre 1971, Venezia, Galleria del Cavallino, 1971.
• SIPRA 2 , Torino, Sipra, 1976.
• Illustratori Italiani 1, Curatore Ennio Chiggio, Quadragono, Conegliano, 1976.
• Illustratori Italiani 2, Curatore Ennio Chiggio, Quadragono, Conegliano, 1978.
• Bologna 1981. International Exhibition of Illustrations for Children’s Book, 1980.
• Moderne Kinderbuch Illustratoren Europas, Hrsg. O. Bozejovsky v. Rawennoff, Zürich, Bohem’s Artists, 1982.
• 2ª/9ª Mostra Internazionale d’Illustrazione per l’Infanzia, Sàrmede – Provincia di Treviso, 1984-1991.
• El artista como ilustrador de libros para niños. Exposiciòn de originales de Bohem Press, Museo Español
de Arte Contemporaneo, Madrid, Dicienbre 1984, Ediciones S. M., Madrid, 1984.
• Collection of Bohem Press. The Exhibition of International Children’s Book Illustrators,
Otani Memorial Art Museum, Nishinomiya City, 1984.
• Omnibook n.1. Curatore sezione illustrazione: Antonio Faeti;
Coordinatore: Mario Vigiak. Magnus Edizioni, Udine, 1984.
• Pinocchiographis: un naso lungo duecento disegni inediti,
Curatore: Piero Zanotto, Venezia, Comune di Venezia, 1986.
• El artista como ilustrador de libros para infantes. Exposiciòn internacional d’illustradores.
Mostra de illustradores Españoles, Barcelona, Antigua Capela de l’Hospital de Santa Cruz, 1987.
Fundaciòn de Cataluña, Departemento de Cultura, Barcelona, 1987.
• Omnibook n. 3, Art Directors, Art Editors, Illustratori, Packaging, Designers e Fotografi Italiani.
Coordinatore: Mario Vigiak. Magnus Edizioni, Udine, 1987, p. 183.
• Internationale Ausstellung von Kinderbuchillustrationen, Hans Michael Parcher,
Bohem Press Zürich, Brunico, 1988.
• Štěpán Zavřel – Premio ‘Critici in erba’. Illustratore del libro ‘Die Blumenstadt’
edito da Bohem Press, Zurigo, vincitore del Premio ‘Critici in erba’ 1988, Bologna, Ente Fiera, 1988.
• Illustratori Italiani per ragazzi dai 25 anni della Fiera del libro di Bologna. Francoforte, Bologna Fiere, 1988.
• 1ª Biennale del Libro illustrato per l’infanzia: i più importanti illustratori europei,
Curatore: Oddo De Grandis, Venezia, Edizioni Arka, 1988.
• Immagini a colori: 15 illustratori italiani, Verona, Edizioni Arka, 1989. Catalogo della Mostra a Mosca.
• The 2nd International Exhibition of Picture Book Illustrations for Children,
Korean Publishers Association, Seoul, 1990.
• Immagini a colori: 20 illustratori italiani – 20 Italienische Illustratoren,
Pordenone, Edizioni C’era una volta, 1990. Catalogo della Mostra a Wolfsburg.
• Gli Artisti dei Bambini, in: ‘Cassamarca’, Trimestrale della Cassa di Risparmio della Marca Trevigiana,
Anno IV, n. 1, Treviso, 21 marzo 1990.
• Segni particolari. Curatore: Silvano Mezzavilla.
Catalogo della 16ª edizione della rassegna Trevisocomics Montepulciano, Editori del Grifo, 1991.
• Le immagini della Fantasia, Rassegna della Mostra Internazionale d’Illustrazione per l’Infanzia di
Sàrmede, Stefanel, Centro Culturale di Esposizione e Comunicazione ‘Le Zitelle’, Venezia, 1991.
• Bienále Ilustrácií Bratislava 1991/ Biennale of Illustrations Bratislava 1991,
B.I.B. ’91, Bibiana, International House of Art for Children, Bratislava, 1991.

Calendari

• Patmos Kalender 1967. Calendario d’Avvento. Copertina, mesi: febbraio/marzo, marzo/aprile, maggio, agosto, ottobre. Patmos Verlag, Düsseldorf, 1966.
• Patmos Kalender 1968. Calendario d’Avvento. Copertina, mesi: gennaio, gennaio/febbraio, apile, maggio, agosto/settembre. Patmos Verlag, Düsseldorf, 1967.
• Dědictví Otců 869-1969 (L’eredità dei Padri 869-1969). Calendario in lingua ceca, in ricordo dei Santi Cirillo e Metodio, i due santi cristianizzatori dell’antica Boemia. Accademia Cristiana Cecoslovacca del ‘Pontificio Collegio Nepomuceno’, Roma, 1968.
• Calendario Klub. Segno zodiacale della bilancia. Studio Quadragono, Conegliano, 1972-73.
• Calendario, mese di marzo 1973, Nord-Sud Verlag, Monchaltorf, 1972.
• Calendario ‘Quattro stagioni’. Incisioni su legno tirate a più colori delle quattro immagini: farfalla, tartaruga, ragno, pesce. Ditta Emmebi-Brescacin Solventi & Colori, Studio Quadragono, Conegliano, 1976.
• Calendario Bohem Press (1971-78), per i cinque anni dalla nascita della casa editrice, Bohem Press, 1978.
• Calendario Edizioni Antigua, Belluno, 1991.
• Calendario Mostra Internazionale d’Illustrazione per l’Infanzia, mese di dicembre, 1991, Sàrmede. Digma Advertising, Treviso – Grafiche Italprint, 1990.

Affreschi

• 1986-87: Centro ATD Quarto Mondo, Méry sur Oise, Pierlay, Parigi. Affreschi muri della cappella del centro ATD: Episodi e parabole della Bibbia.
• dal 1986: Casa Štěpán Zavřel, Rugolo di Sàrmede. Cappellina dedicata a S. Benedetto, affreschi vari all’esterno della casa).
• 1987: Casa Elisabetta Turco, Padova. Affreschi facciata esterna: fasce decorative a motivo geometrico e floreale, tralci di vite. Terrazzina: parete Cangrande della Scala e Verona, parete Carraresi e Padova. Solo abbozzato. Arco di volta interamente affrescato con: pesci, navicella e pescatori, stemma dei Carraresi, due donne con strumenti musicali, vari motivi decorativi.
• 1988: Scuola Materna, S. Pietro di Barbozza, Treviso. Cortile: Capitello con Madonna e bambino, affrescato in occasione del cinquantenario della fondazione della scuola e del centenario della casa delle Suore Canossiane.
• 1988: Palazzo Bimard, Saint Paul Trois Châteaux, Avignone. Tre affreschi interni: Veduta di antica città fortificata, forse l’antica Saint Paul Troischateaux; donna con strumento musicale; cavaliere che viene accolto da donne festanti con tre castelli sullo sfondo.
• 1989: Casa Aldegheri, Verona. Affresco interno: Cangrande della Scala e donne che lo accolgono con doni, cm.180x 800.
• 1989: Portale della Pieve di Rugolo, Rugolo di Sàrmede, Treviso. Tecnica dell’affresco ligneo: pigmenti e olio di lino; decorazione: dettagli geometrici di chiara ispirazione medievale. Il portale così affrescato, ricorda molto il soffitto ligneo della chiesa di Zillis, Svizzera, e il portale neogotico della chiesa dei Santi Pietro e Paolo a Praga.
• 1989: Palazzo Pancetta De Venetiis ora Bortoletti, Vittorio Veneto, Treviso. Affresco eseguito sulla parete delle scale che si aprono sulla stanza dei giochi dei bambini: L’albero di Natale, cm.355×252. Storia ispirata dai racconti degli emigranti. Raffigurata in tre registri narrativi: parte superiore ed inferiore: episodi narrativi, centrale: il protagonista sopra il cavallo alato.
• 1990: Casa Ruggero Gosetto, Rugolo di Sarmede, Treviso. Affreschi interni: Corteo delle fanciulle recanti doni al re nel suo castello , cm.215×108, la quarta fanciulla è opera di Flavio Cortella, allievo-amico del maestro.
• 1990: Ristorante da Doro, Rugolo. Affresco interno: Il lavoro nei campi, cm. 280 x 230; sotto l’opera si stende un motivo di tendaggi come negli affreschi medievali, con riferimenti bizantini.
• 1990: Saint Paul Trois Chateaux, Avignone. Affresco esterno in Rue de Châteaux: Cavallo alato che vola sopra la cittadella fortificata; casa comunale: tre ritratti di donne. Collaborazione allievi scuola di restauro locale.
• 1990-91: Casa vinicola ‘Coste Piane’ di Loris Follador, Valdobbiadene. Primo affresco interno: Erbario con vasi e ricetta, cm. 470X115. Zavřel con collaboratori. La parete della cucina è affrescata con piante officinali, tinture ed elisir ricavati da erbe e piante officinali, con la ricetta in latino ‘tardo’del cuoco dell’antica Roma Marco Apicio Columella, per preparare il ‘porco’ (‘porcus secundum praeceptum’) con il vino bianco, prodotto tipico della casa ‘Coste Piane’. Secondo affresco interno: La vendemmia, cm.320×170. Spiccano raffigurati tra i vendemmiatori anche i figli del committente. Affresco dedicato al padrone di casa. In questo racconto compaiono gli antichi strumenti che vanno scomparendo, sostituiti da tecnologie industriali. Affresco interno: S. Venanzio Fortunato, con le foglie di vite che decorano l’arco, simbolo del Cristianesimo.
• 1990-92: Casa Loris Salatin, Villa di Villa di Cordignano, Treviso. Affresco composto in un ideale ‘continuum ciclico’, si svolge sulle tre pareti della taverna: Il ciclo della vite, ampio racconto che va dalla potatura,  cm.350×165, alle feste di fine anno, cm.320×165, e di inizio anno, cm.320×165; nella ricca cornice esterna sono rappresentati: attrezzi e piante e, in corrispondenza delle feste di inizio anno, scene della Natività.
• 1992: Casa Leo Pizzol, Montanèr di Sàrmede, Treviso. Affresco interno: Storie della famiglia Da Camino, cm.250×190. Sono visibili in particolare il castello dei Da Montanara e il villaggio, ora Borgo Val. La famiglia longobarda ‘Da Montanara’ è presente nell’attuale Montanèr fin dalla fine del 1° Millennio con il capostipite Guicillo. Diventa poi ‘Da Camino’ per investitura dell’imperatore. Affresco di chiara ispirazione medievale, nel tema e nello schema iconografico.
• 1992: Circolo Menocchio, Montereale Valcellina, Pordenone. Affresco interno: Il mugnaio Menocchio.
• 1994: Casa Ruggero Gosetto, Rugolo di Sàrmede, Treviso. Affresco situato all’esterno della casa, tra gli archi: San Giorgio e il drago, cm.235×180.
• 1994: Ristoro da Doro, Rugolo di Sàrmede, Treviso. Affresco interno: Il profeta, cm.280×220.
• 1994: Casa Maurizio Gallo, Sàrmede, Treviso. Affresco interno, interpretazione fantastica della vita del Santo: San Maurizio, cm.131×136.
• 1995: Casa Mauro De Martin, Montanèr di Sàrmede, Treviso. Affresco situato nel soggiorno della casa: I Re Magi seguono la stella, cm. 250 x 200. Il tema è tratto dalla copertina della Bibbia ‘In cammino con Dio’, illustrata da Zavřel.
• 1995: Casa Massimo Dal Cin, Rugolo di Sàrmede, Treviso. Affresco interno: Due velieri, cm.254×137. Due sono i significati: storico, legato alla Repubblica di Venezia; simbolico, regalo di nozze di Zavřel ai proprietari, visti come due velieri.
• 1995: Scuola elementare ‘Padre Angelo Codello’, San Pietro di Barbozza, Valdobbiadene, Treviso. Affresco interno: Vita di Padre Angelo Cordello, cm. 210×367. Padre Angelo Codello, missionario in India, viene rappresentato in alcune scene di vita quotidiana in India, con i bambini e al lavoro nei campi.
• 1996: Ristorante ‘Fratte’, Fregona, Treviso. Affresco interno, tempera acrilica su tre tavole, ciascuna di cm.100×60: Paesaggio orientale con navi e città.
• 1997: Sede della Pro Loco, Sàrmede, Treviso. Affresco esterno: Il mondo dell’illustrazione, dove sono rappresentate al centro uno sciame di farfalle in mezzo a fiori e bambini. Le farfalle sono le protagoniste, insieme ai fiori, del libro illustrato da Zavřel, La città dei fiori, 1° premio al concorso ‘Critici in erba’ a Bologna nel 1988.
• 1997: Casa Franco Casagrande, Vittorio Veneto, Treviso. Affresco interno, situato in taverna: Paesaggio fantastico, con unicorno e navicella, cm142x224, affresco dedicato ai figli del proprietario: Astrid, Jutta e Herman; affresco esterno: Madonna con Bambino.
• 1997: Municipio di Sàrmede, Treviso. Affresco facciata sud, palazzo municipale: la meridiana.
• 1997: Pizzeria di Patrizia Pizzol, Sàrmede, Treviso. Affresco esterno: situato sopra l’ingresso della pizzeria: Sàrmede Paese delle fiabe. Zavřel chiese di poter raffigurare i due angeli negli angoli quali ex voto.
• 1997-98: Casa Di Remigio, Sàrmede, Treviso. Affresco esterno, situato sulla facciata verso la piazza: Venezia, paesaggio notturno con Piazza San Marco, Palazzo Ducale, il campanile e gondole e vascello.
• 1997: Ristoro da Doro, Rugolo di Sàrmede, Treviso. Affresco interno: Lo scambio dei vini, cm. 280×300; sotto l’opera si stende il motivo di tendaggi.
• 1998: Casa Ilario Dal Cin. Affresco voluto dal proprietario e dedicato al padre apicoltore: L’apicultura, cm.242×195, campeggia sullo sfondo la Pieve di Rugolo.
• 1998-99: Casa Sonego, Godega S. Urbano. Affresco interno: La buona novella, cm.125×235.
• 1998: ‘Chiesa degli Scout’, via Burigozzo, Milano. Affresco della lunetta sopra il portale d’ingresso: S. Giorgio salva la principessa dal drago.
• 1999: Casa Zanet, Godega di S. Urbano, Treviso. Affresco interno tratto dalla Bibbia per bambini ‘In cammino con Dio’, illustrata da Štěpán Zavřel per AER Edizioni: Annuncio ai pastori, cm.125×235.

Altre opere

• Casa Zavřel, Rugolo di Sàrmede, Treviso. Adattamenti architettonici e artistici, nel corso degli anni, dal 1966 alla fine degli anni Novanta.
Interni: Stufa in muratura, di ispirazione mitteleuropea; Archi in pietra, pavimento in cotto e pietre di ispirazione bizantino-cosmatesca, affreschi eseguiti dall’artista con gli allievi.
Soggiorno, sala conviviale con il larin e la ritonda, tipici delle case della zona. Il larin è una tradizione tipica dei contadini della zona, vissuta come un momento di aggregazione e calore umano. La sera ci si sedeva attorno ad un tavolo di pietra, la ritonda, sopra cui veniva acceso il larin o foghèr e così, attorno al focolare, si trascorrevano le serate bevendo vino, cantando e ascoltando racconti.
Ingresso della Cappella: piccolo altare in pietra e affreschi religiosi d’ispirazione medievale, raffiguranti in particolare San Benedetto, a cui è intitolata la Cappellina.
Esterni: Modifiche e ampliamenti architettonici di tipo strutturale, archi in pietra affrescati dagli allievi della scuola estiva, terrazza sopraelevata sopra i tetti; il grande spiedo da cucina, azionato da una ruota di mulino mossa dall’acqua.
• Piatti dipinti per la tradizionale ‘Marcia delle lumache’ (ediz. 1983/1987, 1990, 1992, 1994, 1997, 1998).
• Ideazione di ‘Collezione di etichette’ per bottiglie di vini, eseguite ogni anno da un illustratore diverso, in esclusiva per l’azienda vinicola Casa ‘Coste Piane’di Loris Follador, Valdobbiadene, Treviso.
• Serie di icone con ‘Madonna e Bambino’, anni Sessanta/Ottanta. Xilografie Via Crucis, anni Sessanta.