Museo Artistico ‘Štěpán Zavřel’

Il Museo Artistico ‘Štĕpán Zavřel’ celebra il Maestro d’arte boemo e amico di famiglia Štĕpán Zavřel (1932 – 1999), apolide, cosmopolita e “viaggiatore incantato”, che ha ispirato e animato il rinnovamento dell’illustrazione per l’infanzia europea promuovendo la cultura dell’immagine e del libro illustrato.

Il Museo, inaugurato nel Settembre 2011, è sede permanente della mostra dedicata all’artista boemo, curata dalla storica dell’arte Marina Tonzig, Direttore Scientifico del museo artistico ‘Štěpán Zavřel’, studiosa e specialista dell’artista praghese.

‘Un’esposizione permanente che é frutto di un lungo lavoro di studio e ricerca che presenta per la prima volta in assoluto Štěpán Zavřel in modo organico e completo, mostrandolo in tutta la sua potenza espressiva, partendo dalle sue origini: la grafica e il cinema d’animazione. In mostra più di duecento originali, molti inediti, con una particolare attenzione alla documentazione del processo creativo: xilografie mai viste, studi, disegni e filmati per il cinema d’animazione, grafica pubblicitaria, prove, storyboard e tavole originali di tutti i libri illustrati (partendo da Il Pesce Magico del 1964, il suo primo illustrato per l’infanzia e arrivando a In cammino con Dio l’ultima sua grande opera, la Bibbia per adulti e bambini del 1996), lettere, fotografie e molto altro ancora. Documenti e opere che raccontano la poliedricità  di uno Zavřel grafico, animatore, illustratore, editore, gallerista. Una mostra ricca di spunti, da vedere e rivedere, da assaporare con calma. Un modo per avvicinarsi al mondo di un grande artista internazionale, che ha portato una ventata rivoluzionaria, svecchiante, internazionale nella concezione comune dell’illustrazione per l’infanzia contemporanea, innalzando il libro illustrato per l’infanzia ad Arte mettendo al centro dei suoi libri i bambini, convinto che davvero i bambini possono cambiare e migliorare il mondo’. [M.Tonzig]

Nato per volontà dell’amico d’infanzia Corrado Pirzio Biroli con il benestare della famiglia Zavřel, il Museo raccoglie nel suo archivio il lascito della famiglia dell’artista, vale a dire più di 3000 originali. Alcune opere provenienti da donazioni di privati sono oggetto di studio e di catalogazione da parte del museo di Brazzà. Atre opere sono in prestito presso strutture pubbliche e all’interno di circuiti espositivi itineranti.

Attualmente sono esposti in mostra oltre 200 originali, tra i quali molti inediti, con una particolare attenzione alla documentazione del processo creativo dell’artista, tra xilografie inedite dei primi anni Sessanta, studi, disegni e filmati per il cinema d’animazione, grafica pubblicitaria, bozzetti, storyboard e tavole originali di tutti i suoi libri illustrati per l’infanzia: da ’Il Pesce Magico’, del 1964 (realizzato proprio nel Castello di Brazzà), fino all’ultima sua grande opera, la Bibbia per adulti e bambini del 1996, In cammino con Dio.

Gli originali esposti sono accompagnati da relative schede di approfondimento per consentire al visitatore livelli di lettura più approfonditi. In particolare per una maggiore comprensione, di riferimento per i libri illustrati, si aggiungono alcune schede di approfondimento su fiabe e leggende dell’Est (Vodnik, Il Sale più del’Oro, La Pentola magica...).     

Tutte le tavole originali esposte in mostra, dai calendari liturgici degli anni Sessanta fino ad arrivare ai libri illustrati degli anni Novanta, sono accompagnate da riproduzioni, contenute nei relativi box, che danno la possibilità al visitatore di conoscere i testi originali nelle diverse lingue di pubblicazione.

E’ disponibile al pubblico la guida al museo: M.Tonzig, L’Arte Racconta. Guida al Museo Artistico Štěpán Zavřel’, Editrice Leonardo, Pasian di Prato (Ud), 2011